NOTA: Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

I docenti del Corso base per Progettisti Sociali

Antonio Finazzi Agrò: è Presidente di APIS. Fa, aiuta a fare e insegna progettazione sociale da 15 anni, nei più diversi ambiti: dalla progettazione socio sanitaria alla cooperazione allo sviluppo alla progettazione europea. Ha contribuito con la sua professionalità e la sua passione allo sviluppo e al consolidamento di diverse organizzazioni pubbliche e private, sul piano dei servizi e delle attività gestite, sul piano degli impatti ottenuti, sul piano dello sviluppo degli staff e sul piano finanziario. Ha accompagnato numerosi start up di servizi sociali, di solidarietà e prossimità, e di impresa sociale con una specializzazione particolare sul settore del servizio civile nazionale ex L. 64/2001, delle case famiglia (per persone con disabilità, per minori, per madri con figli a carico) e dei servizi riabilitativi nei paesi in via di sviluppo (Tanzania) community based. Coordina come presidente nazionale APIS il piano formativo e di aggiornamento professionale dei soci progettisti sociali, e il progetto di sviluppo e pubblicazione della prima norma tecnica sulla progettazione sociale, in collaborazione con UNI, Forum del Terzo Settore e Ministero del Lavoro, ai sensi della L. 4/2013. Dal 2009 ha accompagnato in formazione più di trecento colleghi e colleghe, nell'ambito della progettazione sociale. Da ciascuna e ciascuno di loro ha appreso molto, e in cambio ha trasmesso saperi e competenze. Laureato in Filosofia teoretica, è tendenzialmente eclettico. Dopo la laurea ha conseguito il titolo di Master in progettazione sociale. Lì ha scoperto l'esigenza di una comunità di pratiche professionali e di una più rigorosa strutturazione teorica e metodologica della Progettazione sociale, che sarebbe poi divenuto l'oggetto dell'Associazione Italiana Progettisti Sociali.

Jamil Amirian: Psicologo clinico, formatore, psicosociologo esperto di organizzazioni del Terzo Settore, in particolare  per gli aspetti gestionali e programmatici. I suoi interessi scientifici e professionali riguardano il rapporto tra pianificazione strategica, organizzazione dei servizi, sistemi sociali e relazionali. È consulente e progettista sociale per reti di imprese nazionali e multinazionali, amministrazioni pubbliche, organizzazioni non profit, e svolge attività didattica tramite collaborazioni con università e corsi post universitari. È socio fondatore e presidente dello Studio Aliante, di cui è responsabile sviluppo dell’area progettazione sociale. Ha pubblicato testi e articoli sulla progettazione sociale, la formazione e sulle tematiche manageriali, prevalentemente del non profit, tra cui il recente saggio "La progettazione sociale. Esperienze e riflessioni" (AMIRIAN, Jamil Karim. La progettazione sociale. Esperienze e riflessioni: Esperienze e riflessioni, FrancoAngeli, 2012).

Andrea Argilli: Program Manager, Certificato PMI PMP© (Project Management Profession) dal 2005. Andrea attualmente ricopre l'incarico di Project Manager presso una delle più note multinazionali dell’IT. Ha un’esperienza professionale nel Project Management di 20 anni, durante la quale ha maturato solide esperienze tecniche e gestionali, anche in ambito internazionale (Cina, Papua Nuova Guinea, Turchia, Russia, Ungheria), nella realizzazione di progetti nel campo delle telecomunicazioni e del controllo del traffico aereo.

Luigi Vittorio Berliri: socio fondatore di APIS, lavora da anni nel terzo settore, è Presidente di Spes contra spem, una cooperativa sociale con 52 soci che si occupa di assistenza ai disabili e ai minori con due residenze per disabili gravi e una per minori. Dopo una esperienza amministrativa al comune di Roma ha costituito "Casa al Plurale", di cui è presidente, coordinamento delle case famiglia per persone con disabilità che operano a Roma.

Salvatore Carbone: è Presidente e cofondatore della Cooperativa sociale La Nuova Arca, finalizzata alla realizzazione di attività di accoglienza e di imprenditoria sociale a sostegno delle donne e dei minori in difficoltà. Ha diretto in qualità di dirigente apicale grandi realtà multinazionali del settore ICT, creando e guidando al successo, nella sua trentennale attività, gruppi nazionali e transnazionali di consulenti e progettisti di settori altamente tecnologici. Contribuisce al settore sociale portando l’esperienza maturata nelle grandi aziende che hanno in particolare e fattivamente individuato, nella cura e nello sviluppo della persona, un fattore chiave di successo e di differenziazione della propria offerta.

Massimo Coen Cagli: Direttore scientifico della Scuola di Roma Fund-Raising.it, consulente e formatore senior, esperto in strategie di fundraising. Fa, aiuta a fare e insegna fundraising da 30 anni, pur avendo studiato tutt’altro: dall’architettura, alla storia dell’arte e alla sociologia, mentre era impegnato per la tutela dei diritti dei cittadini e la prevenzione delle calamità. Ha iniziato a fare fundraising per le necessità della propria organizzazione e ha finito per innamorarsene perdutamente. Il fundraising è tutt’altro che un insieme di “trucchi” per raccogliere soldi: le donazioni non sono beneficenza ma investimenti sociali e il fundraising è la strategia per rendere sostenibili le cause sociali. Che oggi vuol dire rendere sostenibile il welfare sociale. Con questa visione fa consulenza e formazione al fundraising. È fondatore della Scuola di Roma Fund-Raising.it e membro del Comitato Scientifico del Festival del Fundraising. Ha pubblicato con altri Manuale di fund raising. La raccolta fondi per le organizzazioni non profit (AMBROGETTI, Francesco; CAGLI, M.; MILANO, Raffaella. Manuale di fund raising. La raccolta fondi per le organizzazioni non profit, Roma, Carocci Editore, 1998).